a few quick links and more

Mi piacerebbe farvi credere che se non sono stata molto attiva di recente è perché ero impegnatissima con il lavoro, ma non è così. Almeno non ancora. Ma ricomincerò presto e la prima cosa che devo trovare è il quaderno dell’ultima produzione, che oltre a essere pieno di numeri di telefono utili e inutili, contiene soprattutto una fondamentale informazione, cioè la misura esatta e il numero del modello di un paio di costosissime scarpe che probabilmente andrò a comprare prossimamente. Per un personaggio particolarmente esigente in fatto di scarpe.
Inutile dirvi che questo quaderno è da qualche parte in casa mia, sepolto in un mucchio che al momento devo aver immaginato di battezzare cose molto importanti di lavoro da mettere a posto al più presto per rintracciarle facilmente e che poi ovviamente è sparito nel nulla.

A parte questo, non ci sono grosse novità perciò vi suggerisco alcune cose interessanti:

  • Armani fa i costumi per Lady Gaga. Non sono particolarmente una fan di Armani anche se di recente ha fatto delle cose che mi sono piaciute (ma in genere lo trovo piuttosto noioso), ma a giudicare dai bozzetti per la Germanotta si è dato da fare. Sono curiosa di vedere il cappello a tastiera in video, non ha l’aria di una cosa comoda. In ogni caso mi pare che le idee siano un po’ sempre le stesse, onestamente mi stupirebbe di più vederla -una volta tanto – in jeans e maglietta. (io probabilmente andrei a vedere Nicki Minaj e Madonna, ma se qualcuno di voi va al concerto di Lady Gaga, tenete gli occhi aperti).
  • Sono capitata per caso sul profilo di Katie, che ha 19 anni, sta in Pennsylvania, studia biologia e si è inventata questa cosa bellissima che si chiama Fashionable Fandoms, in cui ogni settimana crea e suggerisce outfit indossabili a partire dai personaggi di una serie o di un film. Non è una fashion blogger, non indossa le sue “compilations” e non si tratta assolutamente di cosplay, anzi i look che crea sono tutti di cose in commercio ed è la sua immaginazione a trasformarli in costumi. Katie ha anche due altri tumblr dedicati esclusivamente alla saga di The Hunger Games e a Doctor Who, dove praticamente si trova ispirazione per ogni personaggio di ogni episodio. Fantastica. Non so dove trovi il tempo.
  • Sempre su tumblr c’è anche Wear Sherlock, gestito da un variegato team di bloggers, che  fornisce informazioni sui costumi e gli oggetti di scena utilizzati nella serie inglese. Essendo una cosa particolare e molto sui-generis, la popolarità crescente permette al tumblr di dedicarsi anche ad altro (recentemente, la campagna Save Undershaw, dedicata sempre a Sir Conan Doyle) ma c’è sotto una ricerca particolarmente dettagliata per ogni tipo di cosa, e i costumi della serie BBC (che è una delle cose più belle viste in tv di recente) sono davvero bellissimi fatti bene geniali voglio lavorare in Inghilterra.
  • è ricominciato Game of Thrones e con il dovuto ritardo vi segnalo quest’intervista a Michele Clapton, costumista della serie, che tra tante strabilianti cose contiene la frase “we weave our own fabric with our loom — many of the fabrics are literally made from scratch”, che sarebbe tipo il sogno di ogni costumista – farsi i tessuti con il proprio telaio?!? La serie per ora non mi sta entusiasmando come la prima stagione, ma i costumi vivono di vita propria; in una scena di un episodio di recente notavo il giubbotto che indossa Arya Stark, fatto tutto di strisce di cuoio rigido legate tra loro. E dire che il cast della serie sembra aumentare di episodio in episodio: a occhio un minuto di Game of Thrones costa come un’intera fiction Rai. 
About these ads

2 thoughts on “a few quick links and more

    • follie non lo so, non ho presente le cifre ma un prodotto di quel genere lo puoi fare solo a partire da un buon capitale di partenza, se no la qualità sarebbe scarsissima. se decidi di produrre una serie così ci devi per forza investire un sacco di soldi (e a me che lo guardo fa solo piacere, eh)!

tu che ne pensi?

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s