Lo chiamavano Jeeg Robot: i costumi raccontati da Mary Montalto

Dopo aver visto Lo chiamavano Jeeg Robot avrei voluto dire e scrivere un milione di cose. Ma ehi! ho aspettato a scrivere, primo un po’ perchè sicuro tutti avrebbero avuto da dire delle cose più intelligenti, (e puntualmente, eccole) secondo ero in attesa di Contributi Esclusivi Bellissimi Che Trovate Più Avanti.

Diciamo che avevo l’aspettativa abbastanza alta, perchè sono una fan delle persone che provano a fare qualcosa di diverso, ma sono rimasta comunque spiazzata da quanto è stato entusiasmante.

Continue reading “Lo chiamavano Jeeg Robot: i costumi raccontati da Mary Montalto”

Rush

Bentornati alla rubrica “pettorali che parlano da soli”, detta anche “grazie casting director”. Forse ci voleva Chris Hemsworth per convincermi a vedere un film sulla Formula Uno, per di più di Ron Howard, ma devo dire che Rush mi ha piacevolmente sorpreso. Per quanto parziale il racconto dei fatti sia stato, infatti, ho trovato il film parecchio divertente e bello da vedere.

Continue reading “Rush”

American Hustle

american-hustle1 Meraviglia. Film bello e divertente ma non si riesce a staccare gli occhi dalla meraviglia dei costumi di American Hustle (2014), di David O.Russell (autore del riuscitissimo adattamento di The Silver Linings Playbook lo scorso anno). Michael Wilkinson, costumista di un mucchio di cose molto belle che avete visto tutti, raggiunge un livello di cura dei dettagli e caratterizzazione dei personaggi davvero altissimo con la sua riproduzione degli anni ’70 per il cast davvero azzeccato di questo gioiellino di film che rischia di diventare un gran bel classico (di quelli belli lunghetti da non guardare la sera tardi, ma bello comunque nonostante qualche parte un po’ pesante).

Continue reading “American Hustle”

The Runaways

Girls don’t play electric guitars è il concetto che le giovani Runaways vogliono ribaltare. Los Angeles, anni 70, l’adolescente Joan Jett e il gruppo di sole ragazze non creano una rivoluzione di moda o di stile ma soprattutto di un modo d’essere: ti faccio vedere io se le ragazze non suonano la chitarra elettrica.
Il film del 2010 è di Floria Sigismondi, una che di musica ne ha vista parecchia trasformandola in immagini evocative come pochi altri sanno fare, e anche in questo caso riesce a farne un racconto non banale e suggestivo.

Continua a leggere

Velvet goldmine

Velvet Goldmine è un film del 1998 e questa è l’unica premessa che mi sento di fare perché se non l’avete visto, ciao, andate pure a vederlo poi ne parliamo. Oltre alla splendida colonna sonora in cui ci sono dei personaggini come Thom Yorke, Jonny Greenwood e Thurston Moore, questo film è una figata on so many levels di cui i costumi sono solo un minimo: in mezzo ci sono Ewan McGregor, il glam rock, Oscar Wilde, il sesso, eccetera eccetera.
continua a leggere

La Talpa (comunque Tinker Tailor Soldier Spy era un titolo molto più interessante)

1)Gary Oldman, come volevo che vincessi tu l’Oscar.
2)Cercherò di evitare lo SPOILER spudorato, nel caso magari non leggete tutto il post.
3)Nella mia vita lavorativa mi sono occupata molto più spesso di uomini che di donne, se vi chiedete perché continuo a parlare di film prevalentemente maschili.
4)Tinker Tailor Soldier Spy è davvero bello, guardatelo.
continua a leggere